Area riservata

NEWS

Vuoi iscriverti gratuitamente alla nostra mailing list per rimanere sempre aggiornato sulle novità in materia di contabilità degli Enti Locali? Contattaci.


Niente Bilancio Consolidato 2017 per i piccoli enti che hanno rinviato la contabilità economico-patrimoniale

25-06-2018

I comuni fino a 5000 abitanti non sono tenuti a predisporre il Bilancio consolidato per l’esercizio 2017, in scadenza il 30 settembre prossimo, ma solo a condizione che non abbiano adottato la contabilità economico-patrimoniale in sede di rendiconto 2017 (approvato entro lo scorso 30 aprile 2018). A chiarirlo è una nota della Ragioneria Generale dello Stato in risposta ad uno specifico quesito posto da un comune.
La nota, nel fare riferimento alla FAQ n.30 di Arconet dell’11 aprile scorso relativa alla facoltà di rinviare la contabilità economico-patrimoniale, conferma che quest’ultima è conditio sine qua non per la predisposizione del bilancio consolidato.
L’esenzione tuttavia non opera per tutti i piccoli enti: si precisa infatti che gli enti che hanno adottato la contabilità economico-patrimoniale senza avvalersi della facoltà di proroga sono tenuti a predisporre il bilancio consolidato per l’esercizio 2017 entro il termine ordinatorio del 30/09/2018 ai sensi dell’art. 233-bis del TUEL.